NOTE DI VIAGGIO

Esperienze: ” Avventura, etnie, natura, animali, tradizioni, fotografia”

Durata:10 giorni/ 11 notti

partenza : 01 agosto 01 dicembre

accompagnatore:Sud America Life in Italiano/spagnolo

GIORNO 1.

Partenza dall’Italia ed arrivo a Bogotà. Trasferimento in un Boutique Hotel del centro storico di epoca coloniale “La Candelaria”.

GIORNO 2. 

Dopo la colazione, trasferimento in aeroporto e volo interno per Inírida, capoluogo della regione Guainía. Guainía significa terra dalle molte acque, nella lingua indigena locale. La regione si trova nel sud-ovest della Colombia ed è una destinazione attraversata da molti fiumi, tra cui l’Orinoco, presenta una natura rigogliosa ed ha una popolazione formata perlopiù da comunità indigene che conservano le loro tradizioni ancestrali. Trasferimento in tuc tuc al porto fluviale e proseguimento in barca fino ai Cerros de Mavecure, terra natale della comunità indigena del Remanso. Pomeriggio con la comunità e notte in amache presso l’abitazione di una famiglia locale.

GIORNO 3.

Dopo la colazione, camminata di circa tre ore al Cerro Diablo con una guida della comunità. Il Cerro Diablo è una montagna da cui si possono ammirare altre vette come il Cerro Pajarito, il Cerro Mavicure ed il Cerro Mono. Rientro in comunità e tempo a disposizione per partecipare nelle attività quotidiane (coltivare la yucca brava, pescare, tessere, andare a caccia, preparare il succo di ceje – a seconda delle attività in programma in quei giorni specifici in comunità).

GIORNO 4.

Dopo la colazione, salita al Cerro Mavicure da dove è possibile ammirare la bellezza e l’esuberanza paesaggistica della zona. Successivamente si prende la barca e si naviga lungo il fiume Inírida fino a raggiungere la comunità indigena La Ceiba. Tempo a disposizione con la comunità e notte in amache presso una famiglia locale.

GIORNO 5. 

Dopo la colazione, trasferimento in aeroporto e volo interno per Bogotà. Proseguimento con un altro volo interno per Riohacha, capoluogo della regione Guajira, estrema punta nord della Colombia e di tutto il Sudamerica. La Guajira è un mondo a sé, completamente agli antipodi rispetto ai paesaggi, usi e costumi delle regioni amazzoniche. Terra abitata dalla comunità indigena dei Wayuu, un popolo semi-nomade che vive in rancherias tra Colombia e Venezuela organizzato in grandi famiglie matriarcali che conservano e tramandano con fierezza la cultura secolare che li caratterizza da molto prima che su queste terre sbarcassero i primi coloni spagnoli. Arrivo e trasferimento in una rancheria locale nei pressi di Riohacha. Notte in chinchorro (amache locali).

GIORNO 6. 

Dopo la colazione, partenza in 4×4 sulle strade sterrate del Deserto della Guajira in direzione nord verso il Parque Nacional Macuira, una vera oasi in mezzo al deserto. Proseguimento fino alla piccola località di Nazareth e sistemazione in chinchorro presso una famiglia locale.

GIORNO 7. 

Dopo la colazione, camminata con guida locale all’interno del parco prima di proseguire verso Punta Gallinas, il punto più a nord del Sudamerica. Sistemazione in una rancheria locale posizionata su uno spettacolare lembo di terra che incanta con il suo cielo stellato ed i racconti dei suoi magnifici anfitrioni: i Wayuu.

 GIORNO 8. 

Giornata dedicata alla visita di questa ed altre rancherias, così come agli splendidi paesaggi della regione, tra cui alcune dune di sabbia che ricordano le atmosfere mistiche dei deserti africani.

 GIORNO 9. 

Rientro a Riohacha in 4×4 con soste lungo il cammino per godere ancora di questa terra all’apparenza desolata, ma tanto ricca di fascino ed insegnamenti che si tramandano di generazione in generazione.

ESTENSIONI MARE

Parco Tayrona:

La Sierra Nevada di Santa Marta è la patria di una rete unica e complessa di ecosistemi che conservano gelosamente il mistero ed i resti archeologici unici al mondo della cultura Tayrona: i siti Pueblito e la Ciudad Perdida (Città Perduta), con le loro terrazze enigmatiche e strade perfettamente progettate. Questa zona è ancora oggi abitata dagli indigeni Kogi e dai popoli Arhuaco. Le spiagge del Parco Naturale Nazionale Tayrona (estensione di 15mila ettari di cui 12mila terrestri e 3mila marini), sono circondate da una natura vergine ed esuberante e sono considerate tra le più belle ed incontaminate della terra. I fiumi e la giungla che scendono il fianco della montagna sono popolati da una varietà di animali unica al mondo.

Isole del Rosario:

L’arcipelago colombiano di Nostra Signora del Rosario, comunemente noto come Islas del Rosario, si trova 46 km a sud-ovest della costa caraibica di Cartagena de Indias, ed è facilmente raggiungibile in poco più di un’ ora di barca attraversandone l’omonima baia. Paradiso di lussureggiante bellezza tropicale, l’arcipelago consiste di 27 piccole isole di barriera corallina, acqua cristallina e finissima sabbia bianca. L’intera area (con una estensione di circa 20 ettari) è oggi, e dal 1977, Parco Nazionale con il nome di “Corales del Rosario”. Il parco rappresenta, con più di 1300 specie di animali e piante ad oggi censite, uno straordinario e prezioso patrimonio naturale.

Archeologia, avventura, backpackers, birdwatching, città coloniali. cultura del caffè, diving, parchi naturali, sole e mare, tradizioni, trekking, unesco, whalewatching in Brasile. Viaggi individuali, viaggi di gruppo, viaggi di nozze, viaggi fotografici. Scegli il viaggio che più ti piace e contattaci per personalizzare la tua esperienza in Sud America.

 

Quotazione su richiesta in base a estensioni richieste e totale partecipanti

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI